Skip to main content
Tempo di lettura: 3 minuti

Le api osmie: un affascinante gruppo di api solitarie

Le api osmie (Megachilidae, Osmiini), che comprendono 15 generi e circa 1200 specie in tutto il mondo, sono presenti in tutti i continenti tranne che in Sud America, Australia e Antartide (Michener, 2007; Praz et al., 2008b; Ungricht et al., 2008; ma si veda Gonzalez e Griswold, 2011). Sono particolarmente diversificate nei climi mediterranei e desertici dell’Africa meridionale, del Nord America sudoccidentale e del Paleartico. Con 10 generi e circa 700 specie, la fauna delle api osmie paleartiche è particolarmente diversificata.

Le api osmie sono famose per i loro comportamenti di costruzione del nido, spesso spettacolari e molto diversi, e per le loro strette relazioni con le piante da fiore (Friese, 1923; Malyshev, 1937; Westrich, 1989; O’Toole e Raw, 1991; Müller et al., 1997; Cane et al., 2007; Praz et al., 2008a; Sedivy et al., 2008). Diverse specie di Osmia in Europa (ad esempio O. cornuta), Asia (ad esempio O. cornifrons) e Nord America (ad esempio Osmia lignaria) sono utilizzate commercialmente per impollinare i fiori degli alberi da frutto. L’eccezionale diversità in termini di numero di specie e di biologia rende le api osmie un gruppo modello molto adatto per lo studio dell’evoluzione della biologia di nidificazione e delle preferenze floreali delle api in generale.

api osmie

Biologia della nidificazione delle api osmie

Secondo le nostre attuali conoscenze (Friese, 1923; Malyshev, 1937; Krombein, 1967; Westrich, 1989; O’Toole e Raw, 1991; Müller et al. , 1997; Cane et al., 2007), la maggior parte delle api somie costruisce le proprie celle di covata in cavità preesistenti, come perforazioni di insetti nel legno morto, steli cavi di piante o fessure rocciose. La nidificazione in gusci di lumaca vuoti è diffusa almeno tra le api osmie paleartiche e probabilmente si è evoluta indipendentemente più volte. Altre specie di api osmie scavano le loro cellule di covata negli steli delle piante e nel legno marcio, le scavano nel terreno o le incollano liberamente alle pietre. Diversi come i siti di nidificazione è il materiale utilizzato per la costruzione delle celle di covata. A seconda della specie, le partizioni cellulari, i nidi o intere celle di covata sono costituite da fango, ciottoli, foglie, resina, petali di fiori, secrezioni ghiandolari o miscele di questi prodotti.

Preferenze floreali delle api osmie

Molte api osmie dipendono strettamente da alcune specie vegetali per la raccolta del polline (Krombein et al. , 1979; Westrich, 1989; Sedivy et al., 2008 ). Tra le specie di api osmie dell’Europa centrale, circa il 55% dovrebbe essere specialista del polline a livello di genere o famiglia di piante. Importanti fonti di polline per queste specie oligolettiche sono i fiori delle Asteraceae, Fabaceae, Campanulaceae, Boraginaceae, Dipsacaceae e altri. L’intima relazione delle api osmie con i fiori è forse meglio esemplificata da quelle specie che sono dotate di strumenti morfologici sulla testa o sull’apparato boccale per raccogliere il polline dalle antere nascoste sotto un labbro superiore o nascoste all’interno di profondi fiori tubolari (Peters, 1974; Müller, 1995 , 1996, 2006).

Attività

Diurno

Personalità

Ordine

Imenotteri

Famiglia

Megachilidae

Metamorfosi

Completare

Distribuzione

In tutto il mondo

Trattamento biologico

Queste api sono efficaci impollinatori, apportando benefici ai giardini. Incoraggia le api osmie a vivere nel tuo giardino piantando fiori e frutti adatti alle api. Queste api sono solitarie, quindi sfruttano prontamente gli hotel di insetti e api. Allo stesso modo, si annideranno felicemente anche in cose come i blocchi di legno! Assicurati di fare le tue ricerche sul posizionamento e sull’igiene dell’hotel!

Trattamento chimico

Non è consigliabile trattare i giardini con le api. Le piante in fiore non dovrebbero essere spruzzate, se possibile. Le api possono essere colpite anche se non erano destinate a esserlo.

Attrae

È noto che i proprietari di frutteti e gli agricoltori hanno un buon rapporto con le api osmie; possono impollinare un gran numero di fiori in un solo giorno, quindi vengono acquistati in commercio per questo scopo specifico.