Skip to main content
Tempo di lettura: 6 minuti

Informazioni sul ciclo di vita delle api

Le api sono una specie incredibilmente diversificata e si stima che oggi siano presenti circa 20.000 specie di api. In questo blog, ti forniremo uno sguardo più da vicino all’intero ciclo di vita dell’ape mellifera italiana (Apis mellifera liguistica). 

Sebbene le api mellifere italiane condividano le stesse fasi del ciclo di vita, è importante notare che il ciclo di vita di ogni ape dipende dal periodo dell’anno e dal suo ruolo all’interno della colonia. 

Le 4 fasi del ciclo di vita delle api mellifere

ciclo di vita delle api

Il ciclo di vita di un’ape italiana è suddiviso in quattro fasi distinte: uovo, larva, pupa e adulto e dipende dal ruolo che questa ape ha all’interno della colonia. Secondo CarolinaHoneyBees.com , l’aspettativa di vita media per un’ape regina è di 2-3 anni, mentre le api operaie possono vivere da sei settimane a sei mesi (a seconda della stagione) e i fuchi vivranno fino a quando non avranno finito l’accoppiamento (in media , due mesi). 

LA FASE DELL’UOVO

L’intero ciclo della vita delle api inizia nella fase delle uova, che si verifica quando una regina si è accoppiata con un maschio (drone) di un altro alveare e depone le uova fecondate nelle cellule all’interno dell’alveare. Per la maggior parte della sua vita, l’ape regina rimane nell’alveare a deporre le uova; tuttavia, da cinque a otto giorni dopo la schiusa, la giovane regina farà da uno a tre voli di accoppiamento. Secondo Keepingbackyardbees.com , durante questi voli, una giovane regina volerà fino a nove miglia per trovare uno sciame di droni in attesa dalle colonie vicine. Quindi gareggeranno per accoppiarsi con lei a mezz’aria. 

L’ape regina si accoppierà in genere con 10-20 droni nel corso dei suoi voli di accoppiamento. 

“Vuoi che una regina si accoppi con più droni in modo che ci sia più variabilità genetica e lo sperma sia più vitale” 

Lo sperma che ottiene da questo volo dai 10-20 droni durerà per il resto della sua vita: la spermateca, un organo interno specializzato, immagazzinerà lo sperma in modo che possa continuare a deporre le uova finché è il regina della colonia. 

Una volta che le uova sono state fecondate, la regina inizierà a deporre le uova all’interno delle cellule esagonali del favo. Le uova fecondate si trasformano in operaie e api regine. Per creare i droni, la regina o un’ape operaia possono deporre un uovo, perché un uovo di ape fuco non è fecondato. È interessante notare che, poiché ottengono tutto il loro corredo genetico dalla regina o dall’operaia che li ha deposti, le api fuco non hanno padre, ma hanno un nonno: l’ape fuco che ha fecondato l’uovo della madre. 

Le api regine possono deporre fino a 3.000 uova al giorno. Durante questo periodo, un uovo all’interno di una cella assomiglierà a un chicco di riso bianco in piedi. Il modello in cui la regina depone le uova è chiamato modello di covata ed è un indicatore importante della salute della regina. 

Le uova devono essere deposte una accanto all’altra, spostandosi uniformemente dal centro del telaio ai bordi esterni. Se questo è il caso, la maggior parte delle cellule sarà occupata da giovani dello stesso stadio di sviluppo: uova vicine ad altre uova, larve della stessa età ravvicinate, ecc. Alcune cellule vuote sono normali, ma possono verificarsi troppi buchi nel modello. indicare che qualcosa non va; questo è il motivo per cui è importante continuare a controllare il modello di covata della colonia.

La fase dell’uovo dura solo tre giorni, indipendentemente dal tipo di ape in cui si svilupperà l’uovo. 

“Che si tratti di un drone, di un’operaia o anche di un’ape regina, tutto inizia come un uovo” 

LO STADIO DELLA LARVA

Lo stadio larvale si verifica subito dopo lo stadio dell’uovo, una volta che l’uovo si è sviluppato in una forma bianca simile a un verme chiamata larva. 

“Dopo tre giorni, l’uovo si è schiuso e, anche se a malapena si può dire, la larva assomiglia alla lettera C. Durante questo periodo, la larva ha un guscio più morbido e verrà nutrita con pappa reale dalle api nutrici, che sono api che sono emerse di recente dalle cellule”

La pappa reale è una secrezione lattiginosa prodotta dalle api operaie in un alveare e contiene una combinazione di acqua, proteine, zucchero, grassi, vitamine e aminoacidi. Questa sostanza ricca di proteine ​​viene quindi somministrata alla larva, che si tratti di una nuova regina, di una lavoratrice o di un fuco. Una volta che l’uovo si schiude e si trasforma in larva a forma di C e viene nutrito con pappa reale, il suo corpo inizierà a convulsioni per un massimo di due giorni mentre consuma questa sostanza nutritiva. I lavoratori e le larve di droni vengono nutriti con pappa reale solo per tre giorni, dopodiché verranno nutriti con pane d’api, un mix nutriente di polline, nettare, miele e saliva d’api. Le regine in via di sviluppo, d’altra parte, vengono nutrite con la pappa reale durante tutto il loro sviluppo fino a quando non vengono ricoperte. 

Le larve in via di sviluppo, operaia, fuco o regina, avranno le loro cellule sigillate o “coperte” con cera il sesto giorno di larve, che è il nono giorno del loro sviluppo totale. Mentre le loro cellule sono chiuse, si trasformeranno in pupe, il che ci porterà alla fase successiva.

IL PALCO DELLA PUPA

La fase della pupa è la fase finale prima che un’ape sviluppata emerga dalla cellula, e ciò si verifica una volta che la larva è stata ricoperta il nono giorno del ciclo di vita. Durante la fase della pupa, la larva sarà sigillata all’interno della cellula, ma la durata del tempo in cui rimangono nella loro cella ricoperta dipende dal ruolo che svolgeranno nell’alveare. Le api regine si impupano (si trasformano da larva a pupa) per sette giorni, le api operaie per 12 giorni e le api fuco impiegano 15 giorni. 

Lo stadio della pupa è anche quando prende forma un’ape riconoscibile e quando si svilupperanno le ali, la testa, il torace e l’addome.

LA FASE DELL’ADULTO

Non appena l’ape mastica il cappuccio della loro cellula ed emerge, le sue ali si induriscono ancora. Questa giovane ape dovrà essere nutrita da altri lavoratori per un paio di giorni finché non sarà abbastanza forte da unirsi alla colonia. 

Dopo queste tre settimane dall’uovo all’emergenza, l’ape svolgerà una serie di compiti a seconda del suo ruolo. Per riassumere, ci sono tre tipi di api da miele all’interno di un alveare: regine, fuchi e api operaie, e ognuno ha un ruolo specifico da svolgere all’interno della colonia. 

Le api regine sono responsabili della deposizione delle uova, della regolazione dell’attività dell’alveare e dello sciame, mentre l’unico scopo dei droni è accoppiarsi con regine vergini al di fuori dell’alveare. Le api operaie, d’altra parte, svolgono più di una dozzina di ruoli specializzati all’interno e all’esterno dell’alveare, dalla pulizia alla produzione del miele, al foraggiamento. 

Calcolo dell’età di un’ape da miele

Una delle cose principali che rende l’ape un fantastico impollinatore sono i peli ramificati che si staccano dal suo corpo, il che consente ai grani di polline di attaccarsi ai peli e porta all’impollinazione incrociata. Questa caratteristica aiuta anche gli apicoltori a capire quanti anni ha un’ape da miele. Secondo Nathan Reid, nuove api emergono con una testa piena di capelli sfocati e arruffati e, nel tempo, quei peli iniziano a deteriorarsi. 

Osservando un’ape mellifera e osservando il suo corpo, sarai in grado di vedere se si tratta di un’ape giovane o di un’ape più anziana (o con una malattia). Più brillante è il suo corpo, più a lungo questa ape è in vita. È anche possibile determinare l’età media di un’ape osservando le condizioni delle sue ali, poiché in genere diventano più a brandelli quando un’ape si avvicina alla fine della sua vita. 

Il ciclo di vita delle api si esaurisce: fine della vita

Simile alla fase della pupa del ciclo di vita delle api, la fine della sua vita dipende dal suo ruolo all’interno dell’alveare. Secondo Nathan Reid, le api operaie in genere volano così tanto che le loro ali iniziano a tremare e lo faranno fino a quando non saranno più efficienti. Ciò può significare che a volte un’ape volerà fuori dall’alveare e non tornerà più indietro, oppure potrebbe morire all’interno dell’alveare, a quel punto un’altra ape porterà il suo corpo fuori dall’alveare.

“La frase comune è che le api mellifere si lavoreranno fino alla morte, ed è questo che le rende così socievoli. Mettono i bisogni dell’intera colonia al di sopra dei loro, ogni volta”. 

Il modo più comune in cui un’ape regina muore, secondo Nathan, è che potrebbe entrare nell’alveare sbagliato. Se ciò accade, le api operaie hanno un modo non violento ma letale per sbarazzarsi di lei chiamato “balling”. Le api operaie all’interno dell’alveare sciameranno attorno a quella regina indesiderata, avvolgendola in una palla a grappolo fitto. Il calore dei loro corpi essenzialmente cucinerà la regina indesiderata: si surriscalda e muore all’interno della folla di api operaie. 

Le api fuco vivono con un solo scopo, ovvero accoppiarsi con una regina. Una volta che ciò si verifica, il drone morirà subito dopo, perché i suoi tessuti addominali vengono strappati dal suo corpo durante il processo di accoppiamento, secondo SmithsonianMag.com. Se un drone non si è accoppiato con successo con una regina e torna al suo alveare illeso, non è ancora lontano per questo mondo. In autunno, quando il foraggiamento diventa scarso, i fuchi diventano solo un’altra bocca da sfamare, ma senza contribuire all’alveare. Pertanto, le api operaie cacciano i droni dall’alveare. Una volta che vengono avviati dall’alveare, i droni muoiono di fame o di ipotermia. 

Domande frequenti

D: Quanto tempo vivono le api mellifere?

A: La durata della vita di un’ape dipende interamente dal suo ruolo all’interno di un alveare e dal periodo dell’anno. Durante la primavera o l’estate, un’ape operaia vivrà per circa sei settimane, mentre un’ape preparata e pronta per l’inverno può vivere da quattro a sei mesi. 

D: Come puoi sapere quanti anni ha un’ape?

A: Puoi dire quanti anni ha un’ape osservando i peli sul suo corpo. Le giovani api saranno generalmente ricoperte da una pelliccia sfocata e, man mano che invecchiano, i peli verranno rimossi, lasciando un corpo più lucente. 

D: Quanto tempo vive una colonia di api? 

A: Le api da miele, a seconda del loro ruolo all’interno dell’alveare, avranno una durata della vita diversa. Un’ape regina può vivere fino a 3-4 anni, mentre un’ape operaia vivrà fino a sei settimane durante l’estate. Un drone morirà poco dopo l’accoppiamento, ma può vivere per diversi mesi se non lo fa. 

Queste sono aspettative di vita media e sono soggette a modifiche in base al tempo, ai pesticidi e persino alle infestazioni di varroa.